NEW DEAL 4 EUROPE

 

L'iniziativa dei cittadini europei "New deal 4 Europe – Per un Piano europeo straordinario per lo sviluppo sostenibile e l'occupazione" parte con la raccolta firme online. L’AICCRE invita i propri associati a firmare, cliccando qui Si tratta della prima iniziativa della campagna per un Piano straordinario europeo per lo sviluppo sostenibile e l'occupazione, presentata il 24 marzo contemporaneamente a Roma, Bruxelles, Atene e Parigi, cui aderiscono Acli e Fai. Ora è possibile sottoscrivere online l'Iniziativa dei cittadini europei (Ice) che chiede alle istituzioni europee di andare oltre l'austerità e impegnarsi a rilanciare l'economia europea e l'occupazione attivando un piano europeo straordinario finanziato con risorse proprie provenienti dalla tassa sulle transazioni finanziarie e dalla carbon tax.  L'obiettivo del comitato europeo, presieduto da Fausto Durante e Philippe Grosjean e sostenuto da federalisti europei, da sindacati dei lavoratori, organizzazioni della società civile, sindaci di importanti città, personalità del mondo della cultura, è di raggiungere un milione di adesioni negli undici mesi che rimangono alla scadenza della raccolta delle firme prevista per il 7 marzo 2015. Al centro dell’iniziativa la richiesta di un piano di investimenti pubblici per fare uscire l’Europa dalla crisi tramite lo sviluppo della società della conoscenza e la creazione di nuovi posti di lavoro soprattutto per i giovani. 

 

In sintesi, ricordiamo gli obiettivi principali:

 

•Programma straordinario di investimenti pubblici dell’Ue per la produzione e il finanziamento di beni pubblici europei (energie rinnovabili, ricerca, innovazione, reti infrastrutturali, agricoltura ecologica, protezione dell’ambiente e del patrimonio culturale ecc.);

•Fondo europeo straordinario di solidarietà per creare nuovi posti di lavoro, soprattutto per i giovani;

•Incremento delle risorse proprie del bilancio europeo tramite una tassa sulle transazioni finanziarie e una carbon tax.

Promotori di questa azione, oltre all’AICCRE,  sono i Federalisti europei, i sindacati (in Italia Cgil, Cisl e Uil), le Associazioni della società civile (in Italia Acli-Fai, Aede, Altramente, Arci, Asege, Cesi, Cife, Cime, European Alternatives, Libera-Flare, Gfe, Legambiente, Libertà e Giustizia, Mfe), sindaci (Anci), personalità del mondo della cultura europea (con un Manifesto di sostegno).

 

 

https://ec.europa.eu/citizens-initiative/REQ-ECI-2014-000001/public/index.do?lang=it

http://www.newdeal4europe.eu/it/

PRESENTAZIONE DEL LIBRO AICCRE: L' EURO E' DI TUTTI

 

Il 28 ottobre si svolgerà a Roma presso la sede nazionale dell’AICCRE la presentazione del libro “L’Euro è di tutti” di Roberto Sommella, con prefazione di Matteo Renzi. Interverranno: Federica Mogherini, Ministro degli Esteri, Alto Rappresentante dell’Unione europea per la Politica Estera e di Sicurezza; Roberto Garofoli, Capo di Gabinetto del Ministro dell’Economia; Francesco Boccia, Presidente della Commissione Bilancio della Camera; Giuseppe Di Taranto, LUISS Guido Carli; Susanna Cafaro, Università di Lecce. La presentazione è stata organizzata dalla sezione romana del Movimento federalista europeo (MFE). L’appuntamento è per le ore 17.30 a Piazza di Trevi 86. Roberto Sommella, l’autore, è il direttore delle relazioni esterne dell’Antitrust ed è stato il condirettore di Milano Finanza: «L’euro è di tutti ma ancora nessuno lo sa. È questo il vulnus principale di un’Unione monetaria che non può ancora dirsi completa. La fine della crisi finanziaria ha messo in luce tutti i ritardi del processo di unificazione del più grande progetto economico e sociale del dopoguerra. E ora chi vuole abbandonare la moneta unica sembra aver argomenti più forti degli altri. E a sinistra non c’è piena consapevolezza che, se in cinque anni il debito pubblico dei Paesi europei è aumentato di 5.000 miliardi di euro e i disoccupati sono arrivati a quota 25 milioni, non è solo colpa degli errori dei governi o dell’austerity imposta dall’asse Berlino-Bruxelles».

EUROPA PER I CITTADINI 2014 - 2020

 

Informazione importante

 

L '"Europa per i cittadini" programma di finanziamento per il periodo 2014-2020 è ufficialmente adottato!

 

Il 15 aprile u.s. il Consiglio dell'Unione europea ha adottato all'unanimità il regolamento  del  programma “Europa per i cittadini "per il periodo 2014-2020.

 

Guida programma europa per i cittadini

 

Per presentare una domanda di candidatura:

Leggere attentamente la Guida al Programma: versione italiana (PDF, 307 kb); versione inglese (PDF, 302 kb)

I candidati, per poter accedere alla modulistica, devono avere un account ECAS. Coloro che non possiedono un account ECAS possono crearlo cliccando su questo link: https://webgate.ec.europa.eu/cas/eim/external/register.cgi

Dopo aver ottenuto l’account ECAS:

Ogni ente che partecipa al progetto, sia come capofila (applicant) sia come partner deve registrarsi presso il PORTALE DEI PARTECIPANTI e ottenere un codice d’identificazione del partecipante o PIC

Attenzione! Prima di accedere al PORTALE DEI PARTECIPANTI bisogna aver creato un account ECAS

Per accedere al PORTALE DEI PARTECIPANTI si clicchi il seguente link: http://ec.europa.eu/education/participants/portal/desktop/en/organisations/register.html

I candidati devono caricare nel portale:

Il modulo di identificazione finanziaria, scaricabile presso il seguente link: http://ec.europa.eu/budget/contracts_grants/info_contracts/financial_id/financial_id_en.cfm

Il modulo di entità legale, scaricabile presso il seguente link: http://ec.europa.eu/budget/contracts_grants/info_contracts/legal_entities/legal_entities_en.cfm

A questo punto è possibile creare il modulo di candidature elettronico (e-form): https://eacea.ec.europa.eu/PPMT/

Per creare l’e-form sarà necessario indicare:

Il Programma di finanziamento “Europa per i Cittadini” (“Europe for Citizens”)

La lingua in cui si desidera l’e-form (Inglese, Francese o Tedesco)

Attenzione! È possibile compilare l’e-form in qualsiasi lingua ufficiale dell’UE, ivi incluso l’italiano, fatta eccezione per la sezione relativa alla breve descrizione del progetto

L’ente capofila (partner) e i partner per mezzo dei rispettivi codici PIC

E' necessario allegare una Dichiarazione d'onore alla domanda di candidatura. Il modello può essere scaricato online (doc, 44 kb)

L’e-form può essere salvato sul proprio computer o pennetta USB. Si può compilare il form e salvarlo regolarmente.

Dopo che l’e-form sarà compilato, è obbligatorio convalidarlo cliccando su “validate”. Saranno segnalati eventuali “errori”, se presenti, è sarà necessario correggerli per poter inviare l’e-form. Dopodiché sarà possibile inviare l’e-form elettronicamente cliccando su “submit”.

Non inviare documenti cartacei per posta.

“Europa per i cittadini 2014-2020”

 

Informazione importante

 

L '"Europa per i cittadini" programma di finanziamento per il periodo 2014-2020 è ufficialmente adottato!

 

Il 15 aprile u.s. il Consiglio dell'Unione europea ha adottato all'unanimità il regolamento  del  programma “Europa per i cittadini "per il periodo 2014-2020.

 

Guida programma europa per i cittadini

 

Per presentare una domanda di candidatura:

Leggere attentamente la Guida al Programma: versione italiana (PDF, 307 kb); versione inglese (PDF, 302 kb)

I candidati, per poter accedere alla modulistica, devono avere un account ECAS. Coloro che non possiedono un account ECAS possono crearlo cliccando su questo link: https://webgate.ec.europa.eu/cas/eim/external/register.cgi

Dopo aver ottenuto l’account ECAS:

Ogni ente che partecipa al progetto, sia come capofila (applicant) sia come partner deve registrarsi presso il PORTALE DEI PARTECIPANTI e ottenere un codice d’identificazione del partecipante o PIC

Attenzione! Prima di accedere al PORTALE DEI PARTECIPANTI bisogna aver creato un account ECAS

Per accedere al PORTALE DEI PARTECIPANTI si clicchi il seguente link: http://ec.europa.eu/education/participants/portal/desktop/en/organisations/register.html

I candidati devono caricare nel portale:

Il modulo di identificazione finanziaria, scaricabile presso il seguente link: http://ec.europa.eu/budget/contracts_grants/info_contracts/financial_id/financial_id_en.cfm

Il modulo di entità legale, scaricabile presso il seguente link: http://ec.europa.eu/budget/contracts_grants/info_contracts/legal_entities/legal_entities_en.cfm

A questo punto è possibile creare il modulo di candidature elettronico (e-form): https://eacea.ec.europa.eu/PPMT/

Per creare l’e-form sarà necessario indicare:

Il Programma di finanziamento “Europa per i Cittadini” (“Europe for Citizens”)

La lingua in cui si desidera l’e-form (Inglese, Francese o Tedesco)

Attenzione! È possibile compilare l’e-form in qualsiasi lingua ufficiale dell’UE, ivi incluso l’italiano, fatta eccezione per la sezione relativa alla breve descrizione del progetto

L’ente capofila (partner) e i partner per mezzo dei rispettivi codici PIC

E' necessario allegare una Dichiarazione d'onore alla domanda di candidatura. Il modello può essere scaricato online (doc, 44 kb)

L’e-form può essere salvato sul proprio computer o pennetta USB. Si può compilare il form e salvarlo regolarmente.

Dopo che l’e-form sarà compilato, è obbligatorio convalidarlo cliccando su “validate”. Saranno segnalati eventuali “errori”, se presenti, è sarà necessario correggerli per poter inviare l’e-form. Dopodiché sarà possibile inviare l’e-form elettronicamente cliccando su “submit”.

Non inviare documenti cartacei per posta.