Stampa

MIGRAZIONE

Postato in Notizie

Il Ministero degli Interni ha pubblicato gli Avvisi territoriali relativi al FAMI (Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione). L’obiettivo del Fondo è quello di “contribuire alla gestione efficace dei flussi migratori e all’attuazione, al rafforzamento e allo sviluppo della politica comune di asilo, protezione sussidiaria e protezione temporanea e della politica comune dell’immigrazione, nel pieno rispetto dei diritti e dei principi riconosciuti dalla Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea”.
A disposizione 63 milioni di euro per la realizzazione degli interventi di accoglienza, integrazione e rimpatrio. Il sito del Ministero rende noto che “prende avvio la fase di selezione delle proposte progettuali provenienti dal territorio per la realizzazione degli interventi di accoglienza, integrazione e rimpatrio”. I soggetti proponenti potranno presentare le proposte progettuali – dopo la registrazione – a partire dalle ore 12.00 del 29 gennaio 2016, esclusivamente mediante procedura telematica.
Per questo è attivo il link: CLICCA QUI, a partire dalle ore 12.00 del 29 gennaio 2016. Coloro che intendono presentare i progetti dovranno dotarsi di una casella di posta elettronica certificata (PEC) e firma digitale. Le proposte progettuali potranno essere presentate fino alle ore 16.00 del 3 marzo 2016. Solo per l’Avviso ‘Piani regionali per la formazione civico linguistica’ il termine di scadenza per la presentazione delle proposte progettuali è alle ore 16.00 del 10 marzo 2016.
Una procedura di Help Desk è attiva per la richiesta di informazioni in sede di proposizione delle proposte progettuali. Approfondisci e guarda i bandi

Stampa

CONVEGNO: " UNIONE EUROPEA: QUALI PROSPETTIVE PER I GIOVANI"

Postato in Notizie

 

 

È questo il tema del convegno che si terrà nella sala A della Regione Liguria in via Fieschi il giorno 16 novembre 2015 dalle ore 9,30 alle 17. 

Aiccre Liguria , per favorire la conoscenza dei progetti e delle opportunità che l'Unione Europea mette a disposizione dei giovani, intende informare gli Amministratori locali e il modo della scuola e dell'Università sulle prospettive possibili in questo periodo. 

Gli Europarlamentari Brando Benifei e Lara Comi illustreranno le iniziative dell'Ue a favore dei giovani, mentre l'Assessore regionale Ilaria Cavo centrerà la sua relazione sul progetto " garanzia giovani" in Liguria. 

Luca Sabatini, sociologo e docente, parlerà della situazione dei giovani in Italia tra crisi e opportunità e Gianluca Saba di Europe Direct porrà l'attenzione sul servizio di informazione e orientamento che offre il loro centro. 

Il tema della cittadinanza europea sarà condotto da Piergiorgio Grossi del MFE nel l'ottica  di perseguire una più forte consapevolezza sull'identità e appartenenza europea. Saranno presenti al convegno il Presidente nazionale AICCRE Michele Picciano ed il Segretario Generale Carla Rey. 

Terrà le conclusioni la Segretaria AICCRE Liguria Desi SlivarFederazione ligure 

Stampa

CLIMA: COP21 adotta mandato negoziale

Postato in Notizie

Approvato recentemente il mandato negoziale del Parlamento europeo in vista della Conferenza internazionale sul clima di Parigi (COP21). Ridurre del 40% le emissioni di gas a effetto serra, centrare i target del 40% di efficienza energetica e del 30% di energie rinnovabili entro il 2030. Obiettivi che coincidono con quelli indicati dai ministri dell’Ambiente degli stati membri la scorsa settimana. Il testo chiede un accordo giuridicamente vincolante, per evitare che il riscaldamento climatico superi i 2 gradi, ma senza contraccolpi negativi sul piano economico. Gli eurodeputati chiedono inoltre nuove fonti di finanziamento per l’azione per il clima e a sostegno della riduzione dei gas serra. La risoluzione invita inoltre a un rilancio generale della politica UE sul clima, in linea con l’impegno dell’Unione europea di ridurre dell’80-95% le sue emissioni di gas serra entro il 2050, rispetto ai livelli del 1990. Fra le indicazioni che il PE rivolge agli stati membri, la necessità di concordare una tabella di marcia per incrementare i finanziamenti, così da raggiungere l’obiettivo complessivo di 100 miliardi di dollari l’anno entro il 2020. In aggiunta, il PE propone di destinare alcune quote di emissione (Ets) come fonti aggiuntive di finanziamenti per le politiche climatiche, così come i profitti derivanti dalle misure UE e internazionali sulle emissioni prodotte dai trasporti aerei e marittimi. Un capitolo della risoluzione votata a Bruxelles, nel corso della mini plenaria, è dedicato al settore trasporti, tra quelli che generano più emissioni di gas serra: il PE invita i paesi coinvolti nella conferenza di Parigi a lavorare con l’Organizzazione internazionale dell’aviazione civile (ICAO) e l’Organizzazione marittima internazionale (IMO), per adottare misure che consentano di ridurre le emissioni entro la fine del 2016.CLIMA