Stampa

BANDO DI CONCORSO

Postato in Notizie

In cammino per la pace con un libro

 

un bambino, un maestro, una penna e un libro possono cambiare il mondo

(Malala Yousafzai)

  

Premessa

Tenuto conto dei riconoscimenti sotto elencati:

 

1965

 

l’UNICEF viene insignito del Premio Nobel per la Pace

Il riconoscimento viene assegnato per la sua incessante attività in difesa dei diritti umani nei conflitti armati.

 

1991

 

L’Italia ratifica la Convenzione sulla Carta diritti dei bambini dell’ Unicef

Art. 13

  1. Il fanciullo ha diritto alla libertà di espressione. Questo diritto comprende la libertà di ricercare, di ricevere e di divulgare informazioni e idee di ogni specie, indipendentemente dalle frontiere, sotto forma orale, scritta, stampata o artistica, o con ogni altro mezzo a scelta del fanciullo.

  

2000

 

Carta dei diritti unione europea

Articolo 11

Libertà di espressione e d'informazione

1. Ogni individuo ha diritto alla libertà di espressione. Tale diritto include la libertà di opinione e la libertà di ricevere o di comunicare informazioni o idee senza che vi possa essere ingerenza da parte delle autorità pubbliche e senza limiti di frontiera.

2. La libertà dei media e il loro pluralismo sono rispettati.

 

2012

 

L'Unione europea viene insignita del premio Nobel per la pace

Il comitato norvegese per il premio Nobel ha motivato la sua decisione sottolineando la funzione di stabilizzazione svolta dall'UE nel trasformare la maggior parte dell'Europa da un continente di guerra in un continente di pace.

Secondo il comitato, in tutti questi anni l'UE si è distinta soprattutto per il suo impegno a favore della pace e della riconciliazione, della democrazia e dei diritti umani.

L'impegno dell'UE è finalizzato alla "fraternità tra le nazioni" ed equivale ai "congressi per la pace", altrettanti criteri menzionati da Alfred Nobel nel suo testamento del 1895 per l'assegnazione del premio per la pace.

  

2014

 

Malala Yousafzai premio Nobel per la pace

Il 10 ottobre 2014 è stata insignita del premio Nobel per la pace diventando, a 17 anni, la più giovane vincitrice di un premio Nobel. La motivazione del Comitato per il Nobel norvegese è stata: “per la sua lotta contro la sopraffazione dei bambini e dei giovani e per il diritto di tutti i bambini all’istruzione”.

  

Viene istituito il seguente concorso:

 

“In cammino per la pace con un libro”

 

un bambino, un maestro, una penna e un libro possono cambiare il mondo

(Malala Yousafzai)

 

 

I partecipanti sono invitati a proporre un libro, di qualsiasi genere letterario e di qualsiasi periodo di pubblicazione, che secondo loro può “cambiare le cose” in Europa, nel Mondo o più semplicemente dentro di noi.

La scelta del libro va motivata partendo da una scelta condivisa dal gruppo di lavoro.

 

DESTINATARI

Il concorso è aperto a tutti i ragazzi della Scuola Media organizzati in gruppi di lavoro:

Consigli Comunali dei Ragazzi

Gruppi scolastici

Altri gruppi e/o Associazioni

  

OBIETTIVI DEL CONCORSO

 

  1. Invitare i ragazzi ad approfondire la conoscenza di quelli che sono i principi condivisi sui temi della pace e della coesione sociale

     

  2. Sollecitare i ragazzi a riflettere sui libri letti

     

  3. Apprendere le fasi di sviluppo di un progetto di gruppo

     

Condividere e socializzare i contenuti di un libro

  

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

I partecipanti al concorso sono invitati a presentare una elaborazione dei dati raccolti attraverso un video.

I contenuti delle opere dovranno essere originali, eventualmente frutto di dialogo e riflessioni comuni; non saranno prese in considerazione ai fini della valutazione le parti totalmente o largamente copiate da altri prodotti.

  

R E G O L A M E N T O

La partecipazione al concorso è libera, volontaria e gratuita

I prodotti audiovisuali dovranno avere una durata complessiva tra 120 e 180 secondi ed essere realizzati in formato MP3, Mp4 o altri formati compatibili con Windows. Possono essere utilizzate tutte le lingue ufficiali dell’Unione europea ed essere sottotitolati.

I partecipanti al concorso dovranno far pervenire i loro prodotti via e-mail entro il 31 maggio 2019

Indirizzo cui inviare gli elaborati:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I prodotti pervenuti oltre la data prevista non potranno più essere presi in considerazione.

Le opere verranno selezionate dai soci individuali di AICCRE sulla base della originalità, pertinenza, coerenza, capacità di rielaborazione, riconoscibilità del tema, capacità attrattiva. Le valutazioni saranno definitive ed inappellabili.

Insieme al prodotto dovranno essere inviati i dati essenziali relativi ai partecipanti (nome e cognome dei partecipanti e Comune) ed i riferimenti necessari per stabilire un contatto (ufficio o persona di riferimento, indirizzo, telefono, e-mail). Il materiale inviato per la partecipazione al concorso non verrà restituito ed i diritti di pubblicazione sono trasferiti ai promotori. Con la presentazione i partecipanti acconsentono anche alla pubblicazione del file video o audio e al loro utilizzo per esclusivi fini di promozione sociale, presso TV e radio nazionali, locali e/o sulla rete internet.

 

L’opera considerata più meritevole e realizzabile riceverà come premio una “panchina della pace” da destinare ad un luogo del Comune di appartenenza dei ragazzi deciso in collaborazione con il Consiglio comunale.

Ad ogni gruppo di partecipanti verrà donata una “Pigotta” Unicef e una bandiera dell’Unione Europea.

All’andamento ed esito del concorso verrà data visibilità sui siti e/o pagine Facebook di Aiccre Liguria e di Unicef.

La cerimonia di premiazione avrà luogo, in data e luogo da definirsi che verrà comunicata in tempo utile.

I vincitori riceveranno comunicazione sull’esito del concorso.

 

Per ulteriori informazioni rivolgersi a:

 

AICCRE FEDERAZIONE LIGURE  ASSOCIAZIONE ITALIANA PER IL CONSIGLIO DEI COMUNI E DELLE REGIONI D’EUROPA

 

Via Fieschi, 15 – 16121 Genova – Tel. 010 54.84.078 - e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.aiccreliguria.it

Stampa

Sant'Olcese c'è

Postato in Notizie

Fondi ministeriali per le mense biologiche: Sant’Olcese c’è!

 

 ANSA – Genova, 26 novembre – Assegnati alla Liguria 147 mila euro di fondi ministeriali per le mense scolastiche biologiche. Lo comunica l’assessore regionale all’Agricoltura Stefano Mai.

“Un ottimo risultato – ha dichiarato Mai – che premia il lavoro svolto da Regione Liguria per promuovere il biologico nelle scuole e portare sulle tavole delle mense scolastiche dei comuni liguri prodotti come frutta, verdura, latte, pesce, carne e formaggi certificati biologici. Questo darà una spinta anche alle nostre produzioni locali biologiche e consentirà alle famiglie di conoscere la qualità dei prodotti che arrivano sulla tavola delle nostre scuole”. Il contributo verrà assegnato ai comuni che hanno attivato il servizio (Busalla, Ceranesi, Ronco Scrivia, Sant’Olcese, Serra Riccò e Vezzano Ligure) e garantiranno 165 mila pasti nell’anno scolastico 2018/2019. I fondi serviranno a ridurre i costi a carico dei beneficiari del servizio di mensa scolastica biologica e a realizzare iniziative di promozione del consumo biologico.

 

Stampa

Concorso video “Fai goal sugli obiettivi! La tua città migliore in un mondo migliore”

Postato in Notizie

Il concorso, scaduto ad Aprile 2018, invitava tutti i cittadini residenti in Italia a partecipare al progetto presentando, un video con il quale interpretare a loro modo gli obiettivi dell Agenda 2030, trasmettendo i contenuti ad un più ampio pubblico possibile.

Il concorso prevedeva un totale di 8 premi, tra i quali Notebooks, Tablets, Videocamere, Tavolette grafiche.

AICCRE Liguria è lieta di potersi complimentare con due comuni liguri risultati tra i vincitori

un ottimo lavoro svolto dai ragazzi del Consiglio Comunale di Quiliano e di Sant'Olcese.

 

Ecco quanto pubblicato su www.aiccre.it:

Sono stati recentemente designati i vincitori del Concorso video sugli Obiettivi dello sviluppo sostenibile dell’ONU “Fai goal sugli obiettivi! immagina una città migliore in un mondo migliore” rivolto ai cittadini residenti in Italia, promosso da AICCRE e PLATFORMA.

 

Tra i tanti lavori giunti nella sede dell’AICCRE sono stati scelti i seguenti realizzati da:

• ITTS “G. Marconi” di Forlì.

• CIOFS/FP-ER di Corticella (Bologna)

Consiglio comunale dei ragazzi di Quiliano (Savona)

• Classe 3°A di Assemini (Cagliari)

Consiglio comunale dei ragazzi di Sant’ Olcese (Genova)

• Istituto comprensorio di Vasto

 

Complimenti a tutti i vincitori.

 

 

 

Stampa

CONFERENZA DI BILBAO 2018

Postato in Notizie

Conferenza Bilbao: enti locali in prima fila per lotta alla

discriminazione

La conferenza su uguaglianza, diversità e inclusione che si è svolta a Bilbao dall’11 al 13 giugno scorso termina con un documento conclusivo il cui primo articolo dichiara:

"La force de l'Europe réside dans sa diversité et la multitude d'expressions identitaires qui composent nos sociétés"

La forza dell'Europa risiede nelle sue diversità e nella moltitudine di espressioni identitarie che compongono le nostre società...

 

Documento conclusivo in Inglese

Documento conclusivo in Francese

Traduzione in Italiano a cura di AICCRE Liguria

 

Alcuni tra i molti relatori:

 Rigoberta Menchù Tum premio nobel per la pace

 

Benedetto Zacchiroli Presidente Coalizione europea delle città contro il razzismo (ECCAR) 

 

Célestine Ketcha Courtès Presidente REFELA e Sindaco di Bangangté

 

Karl-Heinz Lambertz Presidente Comitato delle Regioni